Whistleblowing

Whistleblowing – Sistema delle segnalazioni

A seguito dell’approvazione della Legge 179/2017 “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un lavoro pubblico o privato”, Cattolica e le Società del Gruppo hanno adottato un sistema di gestione delle segnalazioni di condotte illecite poste in essere nell’ambito del Gruppo.

Tali segnalazioni possono essere effettuate da parte di soggetti apicali, dipendenti e terze parti.

Le Società del Gruppo hanno provveduto ad individuare un idoneo canale attraverso il quale i soggetti di cui sopra possono presentare a tutela dell’integrità dell’Ente:

  • segnalazioni circostanziate di sospette condotte illecite, rilevanti ai sensi del D.Lgs. 231/01 e fondate su elementi di fatto precisi e concordanti;
  • segnalazioni in merito a violazioni del Modello di Organizzazione e Gestione dell’ente e/o del Codice di Comportamento adottato dalla singola società.

I soggetti che intendono segnalare una sospetta violazione del Modello di Organizzazione e Gestione dell’ente e/o del Codice di Comportamento di una Società del Gruppo Cattolica hanno a disposizione un canale dedicato che consente l’invio di segnalazioni all’attenzione dell’Organismo di Vigilanza e costituito da una piattaforma informatica raggiungibile dalla sezione Governance presente nel sito della singola Società; in ogni caso, dal sito internet della Società Capogruppo, sarà possibile collegare la propria segnalazione a tutte le Società Controllate.

La Società del Gruppo Cattolica interessata dalla segnalazione garantisce l’assoluta riservatezza dell’identità del segnalante e del contenuto della segnalazione; l’identità del segnalante non è mai rivelata senza il suo consenso, ad eccezione dei casi previsti dalla normativa vigente.

La Società del Gruppo Cattolica interessata dalla segnalazione si impegna inoltre a garantire la tutela del soggetto segnalante dall’applicazione, per motivi collegati alla segnalazione, di misure discriminatorie o ritorsive (sanzioni, demansionamento, licenziamento, trasferimento o altre misure organizzative che abbiano un effetto negativo sulle condizioni di lavoro).

La piattaforma di Whistleblowing è disponibile al seguente link.